HARDWARE

Kyocera rinnova l'offerta del formato A4

Presentati 4 nuovi sistemi multifunzione e 3 stampanti a colori formato A4: innovativi, versatili ed economici.

In questi giorni è stato annunciato un rinnovo di offerta per il formato A4 con nuovi sistemi a colori a supporto della produttività documentale e della sostenibilità ambientale. Nello specifico, i sistemi Ecosys serie M: M6230cidn, M6630cidn, M6235cidn, M6635cidn ed i sistemi Ecosys serie P: P6230, P6235cdn, P7240cdn, rappresentano un’evoluzione della gamma precedente e soddisfano le necessità documentali di gruppi di lavoro di piccole e medie dimensioni.

Questi sistemi contribuiscono all’ottimizzazione dei flussi di lavoro documentali, offrendo prestazioni e produttività elevate combinate con soluzioni versatili e flessibili, una velocità di stampa massima che varia in base alla natura del dispositivo: fino a 35 pagine per minuto per i sistemi multifunzione e fino a 40 pagine al minuto per le stampanti. La risoluzione massima è di 1200 dpi.

La tecnologia Ecosys di Kyocera che comprende l’uso di materiali a lunga durata e un nuovo toner ad alta capacità, assicura la diminuzione degli sprechi e notevoli risparmi sui costi operativi, a conferma della costante attenzione nei confronti dell’ambiente. I colori sono brillanti e le immagini nitide, possibilità di selezionare la stampa fronte-retro, la funzionalità di scansione, copia e finitura semiautomatica (per modelli di fascia più alta).  L’esperienza d’uso vuole essere semplice ed intuitiva con un pannello touch a colori da 7 pollici su cui interagire.

Kyocera evidenzia anche la bassa rumorosità di questi modelli e la dotazione di una piattaforma di sviluppo HyPAS che permette la personalizzazione dei dispositivi e la versatilità applicativa per rispondere alle esigenze documentali.

Condividi Questo Articolo

Vuoi ricevere maggiori informazioni? Lascia qui i tuoi dati

Social News

Video Linea Ufficio

HARDWARE

Arriva la nuova linea ThinkSystem e ThinkAgile di Lenovo

Due nuove linee per distinguersi nel panorama sempre più complesso dello storage, server, networking e servizi di gestione dati. Tutto ciò a seguito dei 25 anni compiuti dalla linea ThinkPad.

Lenovo, tra le principali aziende tecnologiche italiane e tra i partner gestiti dal nostro canale commerciale, ha saputo negli anni trasformarsi aprendo a nuovi canali di business. Non solo prodotti consumer, ma sistemi enterprise ad alta affidabilità con un valore tecnologico importante. Nel corso del suo 25esimo anniversario il gruppo ha avuto modo di presentare al Tech World Transform di New York le nuove linee ThinkSystem e ThinkAgile che caratterizzano soluzioni in ambito storage, server, software, networking e software per l’archiviazione e la gestione dei dati di qualsiasi dimensione.

Soluzioni progettate per soddisfare le esigenze più avanzate di data analytics, high performance computing, intelligenza artificiale, cloud ibrido e machine learning. In pratica ThinkSystem comprende tutti gli hardware con processori Intel Xeon mentre ThinkAgile è la gamma software pensata per integrarsi con i sistemi Lenovo.

Nel corso dell’evento Tech World Transform inoltre è stata presentata la ThinkStation P320 Tiny: la più piccola workstation al mondo con certificazione ISV1, ridotta del 96% rispetto alle workstation tradizionali. Un prodotto pensato per occupare poco spazio ma senza scendere a compromessi in potenza e versatilità. Infatti può contare su processori Intel Core e schede video Nvidia Quadro che assicurano prestazioni ed affidabilità per le applicazioni grafiche professionali e supporto fino a 6 display indipendenti.

La nuova proposta si integra in uno scenario molto attuale in cui le aziende affermano che le principali motivazioni che portano alle decisioni sulle infrastrutture IT siano la trasformazione digitale e la crescita del business mettendo a disposizione velocità, semplicità di gestione e agilità di servizi cloud per conservando il controllo e la governance in aggiunta ad una richiesta inferiore di risorse IT per la manutenzione.

Grazie alle soluzioni messe a disposizione dal partner Lenovo possiamo integrare le nostre capacità di networking con sistemi iperconvergenti per un’ottima customer experience aziendale che rispetti gli investimenti e supporti i flussi di lavoro richiesti dalle applicazioni.

Guarda il video di presentazione 

Condividi Questo Articolo

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui sistemi ThinkSystem e ThinkAgile Lenovo? Inserisci sotto i tuoi dati.

Social News

Video Linea Ufficio

INCENTIVI IMPRESA

Arrivano i voucher digitalizzazione per acquistare hardware e software

Voucher digitalizzazione PMI: contributi fino a 10.000 euro per l'acquisto di hardware, software e servizi specialistici. Scopri cos'è, cosa finanzia e come funziona.

Il MISE, Ministero dello sviluppo economico, informa che dal 15 gennaio 2018 sarà possibile iniziare la compilazione della domanda per le PMI per richiedere i voucher digitalizzazione. L’invio della domanda potrà essere effettuato dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018 in riferimento all’acquisto di hardware, software e servizi specialistici.

Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della delibera CIPE del 10 luglio 2017 n.47 è stata completata e ripartita su base regionale la dotazione finanziaria del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014/2020 – voucher per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese (articolo 6 del decreto-legge n.145/2013, convertito dalla legge n.9/2014).

La somma, 100 milioni di euro è ripartita tra le Regioni in misura proporzionale al numero delle imprese registrate presso le Camere di commercio operanti nelle singole Regioni.

Lo scopo è quello di promuovere interventi finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico.

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: COS’E’

Si tratta di una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese tramite la concessione di un contributo Voucher di importo non superiore a 10.000 euro a fondo perduto, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

COSA FINANZIA

Il Voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e servizi specialistici che consentano di:

– Migliorare l’efficienza aziendale;

– Modernizzare l’organizzazione del lavoro mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;

– Sviluppare soluzioni e-commerce;

– Fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante tecnologia satellitare;

– Realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Gli acquisti dovranno essere effettuati successivamente alla pubblicazione sul sito web del Ministero della conferma dell’importo del voucher.

COME FUNZIONA

Con il decreto direttoriale 24 ottobre 2017 sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni. Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite procedura informatica che sarà resa disponibile su www.mise.gov.it a partire dalle ore 10:00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17:00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà però possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Per l’accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher su base regionale, contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata. Da quel momento le imprese beneficiarie avranno 6 mesi di tempo per affrontare le spese che hanno detto di voler sostenere nella domanda di ammissione. Cosa interessante è la volontà di finanziare tutte le imprese che avranno fatto domanda e sarà ininfluente il giorno dell’invio della domanda, purché rientri nel periodo indicato (30 gennaio – 9 febbraio).

L’erogazione del contributo avverrà generalmente entro 90 giorni dal caricamento della fatture quietanzate che rispettano il piano indicato nella domanda. Il caricamento delle fatture dovrà essere effettuato nella stessa area personale del sito www.mise.gov.it dove è avvenuto il caricamento della domanda. E’ importante utilizzare sempre lo stesso conto corrente nel pagamento della fatture perché sarà utilizzato per ricevere il contributo.

Nel caso in cui l’importo complessivo dei voucher concedibili sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili (100 milioni di euro), il Ministero procederà al riparto delle risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria.

Linea Ufficio può supportarti nella compilazione della domanda e nella consulenza finalizzata alla scelta di hardware, software e servizi per la digitalizzazione della tua impresa.

Condividi Questo Articolo

Per maggiori informazioni sui voucher per la digitalizzazione, lascia qui i tuoi dati

Social News

Video Linea Ufficio

STAMPANTI MULTIFUNZIONE

Massima valutazione nei test DataMaster Labs per la gamma C458, C558 e C658

La gamma bizhub C458, C558 e C658 di Konica Minolta ottiene la massima valutazione nei test DataMaster Labs. Una serie di stampanti multifunzioni che migliorano l'intero flusso di lavoro.

DataMaster Labs dà 5 stelle a tutta la gamma Konica Minolta A3 bizhub C458, C558 e C658, modelli premiati per la loro grande produttività, flessibilità e qualità sia hardware che software. Tutte le soluzioni vengono testate in 6 diverse categorie: produttività, qualità, usabilità, flessibilità, funzionalità ed eco-responsabilità. In base a valutazioni specifiche, Konica Minolta offre il più veloce alimentatore di documenti per multifunzione mai testato in un laboratorio, con una velocità di 222 ipm nella scansione fronte-retro. E’ stato inoltre apprezzato che il multitasking (RIP, scansione e OCR anche contemporaneamente) ha poco o nessun impatto sulla produttività.

Una caratteristica interessante e convincente durante i test è stata l’immediatezza dell’interfaccia, personalizzabile e responsive come un tablet. Konica Minolta infatti, negli ultimi anni ha migliorato ulteriormente l’usabilità della stampante, un parametro che ha riscontrato il successo anche per quegli utenti meno esperti.

Un altro punto a favore di queste macchine durante i test è stato il continuo impegno per la tutela dell’ambiente e la leadership nel campo della sostenibilità. I sistemi di stampa Konica Minolta sono silenziosi rispetto a quelli di molti competitor ed hanno un basso impatto ambientale. Lo confermano anche le numerose certificazioni in Energy Star, Blue Angel ed Epeat Gold.

Per DataMaster Labs i certificati a 5 stelle sono estremamente rari e per raggiungere questo livello, i sistemi devono dimostrare prestazioni davvero eccellenti senza mostrare alcun punto di debolezza.

Guarda il video di presentazione

Le caratteristiche introdotte dalla gamma C458, C558 e C658 comprendono un pannello da 10,1 pollici touchscreen e un processore più potente che garantiscono agli utenti funzionalità importanti. E’ una gamma di sistemi adatti per spazi limitati in ufficio grazie al design compatto ed offre un valore TEC (consumo elettrico) tra i più bassi della categoria. Sono configurati per la connettività con i dispositivi mobili e supportano l’associazione con i telefoni cellulari per la comunicazione NFC.

Condividi Questo Articolo

Vuoi ricevere maggiori informazioni? Lascia qui i tuoi dati
  • :

Social News

Video Linea Ufficio

SICUREZZA INFORMATICA

Ecco i malware più pericolosi per i computer

Le famiglie di virus che attaccano quotidianamente i nostri computer sono diverse ed hanno il solo ed unico obiettivo di arrecare danno a qualsiasi sistema informatico: distruggere o bloccare un dispositivo e nella maggior parte dei casi anche per rubare i dati delle aziende.

Esistono diverse famiglie di malware, programmi dannosi alla sicurezza informatica, alcuni di essi sono più pericolosi per il dispositivo ed altri invece per le informazioni riservate degli utenti aziendali. Ogni tipologia di virus utilizza un modo diverso di operare e li possiamo trovare in un’email, in un allegato, nei canali di comunicazione oppure all’interno di programmi che il sistema pensa siano sicuri.

Altri invece sfruttano delle vulnerabilità nei software per infettare computer e dispositivi mobili, ecco perché riteniamo molto importante scaricare gli aggiornamenti. Quali malware sono più pericolosi?

Ransomware

Uno dei più pericolosi che ha l’obiettivo di attaccare aziende ed istituzioni è il ransomware. Abbiamo avuto l’esempio WannaCry da cui abbiamo intuito il piano d’azione: criptare i dati archiviati nei computer e chiedere un riscatto in cambio per decriptarli. Soluzione tra l’altro che non assicura il completo recupero dei dati.

Rootkit

Un malware difficile da individuare che ha come obiettivo quello di ottenere il controllo del computer appropriandosi dei privilegi di amministratore. E’ un virus pericoloso e silenzioso, capace di nascondersi anche a qualche antivirus. Per rimuoverlo nella maggior parte dei casi è necessario formattare il computer.

Persistent Malware

Un malware persistente, un programma dannoso che non scompare mai del tutto anche dopo la rimozione. Difficile da scoprire e nonostante viene cancellato dagli antivirus, continuerà ad indirizzare il traffico internet del computer verso pagine che scaricano altri virus. Ha come obiettivo quello di lasciare nel computer altri virus pronti ad attaccare continuamente.

Firmware Malware

Si tratta di una versione di virus altrettanto pericolosa che si nasconde in modo profondo nelle componenti hardware. Attacca i firmware, programmi che servono ad avviare gli elementi di un dispositivo hardware e sarà necessario sostituire le parti infette perché risulterà difficile individuarlo dagli antivirus.

Cosa fare per prevenire e risolvere tali problematiche?

Oltre ad una buona dose di prevenzione ed attenzione all’utilizzo del computer, andrebbero sempre aggiornati i sistemi operativi, evitare di scaricare programmi da siti non ufficiali ed ignorare i messaggi che provengono da fonti poco attendibili.

Puoi inoltre richiedere il nostro supporto in caso di necessità sia in termini di prevenzione adottando soluzioni che riescono a mettere in sicurezza la tua attività d’ufficio che per il ripristino di qualsiasi problematica già in azione che va a compromettere l’esperienza d’uso del computer.

Condividi Questo Articolo

Social News

Video Linea Ufficio

Send this to a friend